Quicklinks

Suche

Presentazione


Circula 

Revue d’idéologies linguistiques

Rivista di ideologie linguistiche

Revista de ideologías lingüísticas

Revue klein

Fondata nel 2014, la rivista elettronica Circula: Rivista di ideologie linguistiche pubblica lavori dedicati alla concettualizzazione, costruzione e circolazione di ideologie che riguardano la lingua, in particolare nelle comunità di lingue romanze. La rivista si pone come obiettivo di agevolare la diffusione di contributi che indagano l’argomento delle ideologie linguistiche sul piano teorico, metodologico ed empirico, basandosi su corpus sia contemporanei che storici. La rivista assume un carattere interdisciplinare per accogliere contributi che si iscrivono in varie tradizioni della ricerca (sociolinguistica, antropologia linguistica, analisi del discorso, pragmatica, scienze sociali ecc.) e sollecita in particolare la proposta di saggi che si avvalgono di una prospettiva comparatistica. Attraverso il suo carattere interdisciplinare e l’apertura ai diversi approcci di analisi, la rivista desidera creare uno spazio di intercambio capace di portare avanti la riflessione sulle ideologie linguistiche in generale e sulla loro articolazione nell’ambito delle rappresentazioni sociali, delle pratiche linguistiche e delle dinamiche sociali più ampie in particolare. La rivista esce due volte l’anno e favorisce la pubblicazione di numeri tematici. È possibile proporre alla redazione anche contributi fuori tema. Una sezione della rivista ospita recensioni e una rassegna di schede bibliografiche. I testi possono essere pubblicati in francese o in un’altra lingua romanza (principalmente spagnolo o italiano).

Consegna di testi e valutazione

I testi sottoposti alla redazione di Circula: Rivista di ideologie linguistiche devono essere inviati per posta elettronica, come allegati, al seguente indirizzo e-mail: Circula@USherbrooke.ca. Gli autori sono invitati a rispettare tassativamente le norme redazionali pubblicate nella presentazione della rivista. Tutti gli articoli proposti per la pubblicazione, compresi i testi sollecitati dal comitato editoriale della rivista, saranno sottoposti a una valutazione anonima da parte di due esperti nel campo. Un articolo può essere accettato senza modifiche, con modifiche lievi, con modifiche sostanziali oppure rifiutato. Qualora il testo venga accettato a condizione di apportarvi delle modifiche, i(l) curatore(i) del numero si assume(ono) la responsabilità di verificare se la nuova versione rispetta effettivamente le richieste fatte da parte dei revisori. Sono accettati esclusivamente testi inediti e non sottoposti contemporaneamente alla valutazione di altre riviste.

Équipe

Direzione e comitato editoriale: Wim Remysen (Université de Sherbrooke); Sabine Schwarze (Universität Augsburg); Juan Antonio Ennis (Universidad Nacional de la Plata-CONICET)

Comitato scientifico: Wendy Ayres-Bennett (University of Cambridge), Annette Boudreau (Université de Moncton), José Del Valle (City University of New York), Jean-Michel Éloy (Université de Picardie-Jules Verne, Amiens), Juan Antonio Ennis (Universidad Nacional de la Plata-CONICET, Buenos Aires), Carmen Marimón Llorca (Universidad de Alicante), Claudine Moïse (Université Stendhal-Grenoble 3), Elvira Narvaja de Arnoux (Universidad de Buenos Aires), Francesca Santulli (Libera Università di Lingue e Comunicazione, Milano), Luca Serianni (Sapienza Università di Roma), Cécile Vigouroux (Simon Fraser University, Vancouver) e Maria Załęska (Uniwersytet Warszawski)

Risponsabili del settore recensioni: James Costa (Universitetet i Oslo), Chiara Molinari (Università degli studi di Milano), Fabio Rossi (Università di Messina)

Casa editrice: Les Éditions de l’Université de Sherbrooke (ÉDUS)