Suche


Italy. Love it or leave it.

 

 

 

“Now there's a way and I know that I have to go away. I know I have to go”.

C´è un momento nella vita di ogni italiano in cui le parole della canzone “Father and Son” di Cat Stevens risuonano solenni. Un momento preciso, ad un´età variabile, in cui la domanda é ”vado o rimango?”. Solitamente “il momento” arriva alla fine dell´ Università quando nella sinistra stringi il “pezzo di carta” tanto sudato e nella destra la pagina del giornale con le offerte di lavoro. Un rito di passaggio che può avere motivazioni e tempistiche diverse.

 

Il documentario “Italy.  Love it or leave it” diretto dai registi Luca Ragazzi e Gustav Hofer, affronta proprio questo dilemma. Alla notifica di sfratto dal loro piccolo appartamento romano, Gustav, altoatesino di nascita,  decide che è arrivato il momento della scelta: rimanere in Italia con tutte le sue contraddizioni, i suoi abusi edilizi, la sua crisi economica e il suo precariato o andarsene nella ordinata e fervente Berlino?

Luca, romano verace, è titubante. A Berlino il caffè non è lo stesso, il clima è rigido e, soprattutto, forse c´è ancora qualcosa di salvabile nel Bel Paese. Ma cosa?

 

Alla ricerca di quel “qualcosa”, Gustav e Luca partono a bordo di una Fiat 500 per un viaggio di 6 mesi che li porterà dai cassintegrati della Fiat di Torino, alla Sicilia di un coraggioso agricoltore rimasto solo dopo essersi rifiutato di pagare il “pizzo”. Sei mesi per capire se amare ancora o lasciare definitivamente l´Italia, un viaggio attraverso i simboli che l´hanno resa famosa all´estero e che per primi se ne sono andati come la splendida Sofia Loren che oggi vive in Svizzera o la caffettiera Bialetti che viene attualmente realizzata nei più redditizi   stabilimenti rumeni.

 

Nonostante la rassegnazione e lo sconforto, i registi affrontano le varie tematiche con ironia e leggerezza, prendendosi in giro a vicenda e mettendosi per primi in gioco come coppia omosessuale nell´Italia omofoba di Berlusconi e della Chiesa.

Perché, come dice Luca, “ l´Italia è cosi: ti devi concentrare sulle cose belle altrimenti non ci si riesce”.